La cronaca locale nel Giornale di Brescia
CONDIVIDI

30 Mar, 2018

Realizzazione di un progetto riguardante l'attenzione del Giornale di Brescia alle notizie locali comprendente:
- Articolo per carta stampata sull'importanza della cronaca locale nel GdB
- Articolo per Web Sull'importanza della cronaca locale nel GdB
- Articolo per carta stampata contenente le interviste effettuate
- Videointerviste a: Vice caposervizio cronaca locale Alessandro Carini - Direttore GdB Nunzia Vallini - Corrispondente di zona Valtrompia Barbara Fenotti
- Video riassuntivo dell'esperienza di alternanza scuola-lavoro

Video riassuntivo Alternanza 2018

L'attenzione del GdB alle notizie locali - (testo destinato all'edizione cartacea)

Il primato locale che il Giornale di Brescia conserva nell’informazione è dovuto alla costante e capillare presenza sul territorio della nostra città, al fine di consegnare ai propri lettori una completa e approfondita conoscenza di ciò che accade nell’intera area bresciana.
E’ importante precisare che il Giornale di Brescia nasce come giornale territoriale, ed ecco che si spiega l’abbondante numero di pagine locali nel suo interno, organizzate in base alle sei macro-aree in cui è stata suddivisa la provincia: Valle Trompia, Camonica, Bassa, Franciacorta, Sebino e Garda. In media le pagine dedicate alla sola provincia locali sono otto (oltre ad almeno altrettante dedicate alla città e alle pagine locali di sport, spettcoli ed economia), le quali possono anche aumentare, nel caso in cui un fatto meritasse di essere approfondito.
Questo quotidiano è generalmente unico: chi lo legge, si informa solo attraverso di esso. Ecco perché è necessario garantire tutte le notizie di cronaca locale, nazionale e internazionale: la dieta deve essere completa.
Come si riesce a raccogliere tutte le informazioni in tempo reale per duecentocinque comuni su una città così estesa? Il giornale dispone di due figure fondamentali: l’inviato e il corrispondente. Il primo si reca sul territorio per un evento particolare, è un operatore interno al giornale; il secondo è invece un esterno, che svolge un lavoro di tipo “casa-territorio”, sempre in cerca di informazioni.
I corrispondenti per la testata sono circa trenta e devono raccogliere quindi le notizie di più comuni.
I mezzi privilegiati per la comunicazione per il contatto con la sede centrale sono l’ e-mail, grazie alla quale si comunicano le notizie del giorno; il contatto telefonico, talvolta utile per richieste di approfondimento da parte del giornale; risulta infine comodo, soprattutto per la velocità, Whatsapp.
Solitamente il contatto tra giornale e corrispondenti è quotidiano, ma per particolari casi, come le elezioni, questo rapporto si può intensificare: tale interazione dipende dalle notizie del territorio e dai bisogni del giornale.
Le informazioni raccolte provengono pertanto da un’ indagine sul territorio: per raccogliere dati bisogna andare sul posto.
Altre fonti fondamentali per il giornale sono le Istituzioni, come le Amministrazioni provinciali, i Comuni, la Procura. Per tali ricerche il giornale invia un redattore nel luogo d’interesse. Risulta importante anche il rapporto con le Associazioni, gli Enti locali e in modo particolare con i semplici cittadini. Le notizie provenienti dai vari comuni sono selezionate secondo chiari parametri: si preferisce trattare di un paese più abitato, e dunque più complesso, come Lumezzane, rispetto ad uno meno abitato, come Irma. Tuttavia le dimensioni del comune non sono le uniche caratteristiche determinanti: la cronaca nera, anche per un piccolo paese, si impone sempre.
Potremmo concludere che è il profondo attaccamento al territorio, alla sua storia e alla sua gente ad aver determinato il successo negli anni di questo giornale.
Il risultato di questo complesso lavoro viene apprezzato dai lettori: lo si evince dalla tiratura e dal binomio, nella spesa quotidiana “ pa e giornal”.

L'attenzione del GdB alle notizie locali - (interviste di approfondimento destinate all'edizione cartacea)

Intervista ad Alessandro Carini (vice Caposervizio della Cronaca Locale)

D - Qual è il suo ruolo e la sua funzione all'interno del GdB?
R - Sono vice capo servizio della sezione cronaca locale e Giornale di Brescia e perlopiù mi occupo dell’organizzazione delle circa 8-10 pagine dedicate alle notizie provenienti dal territorio provinciale che escono ogni giorno all’interno del GdB
D - Perché la cronaca locale è fondamentale all'interno del GdB e quanto spazio le è riservato?
R - Alla cronaca locale è riservato quasi un quinto del giornale, una percentuale molto alta. La cronaca locale è molto importante perché, essendo noi un giornale provinciale, andiamo a raccontare la realtà del nostro territorio e i nostri lettori vogliono essere informati su ciò che accade Nelle loro città e nei loro paesi. Siamo una provincia con 2015 comuni, il ruolo dei corrispondenti è fondamentale.
D - In che modo avviene lo scambio d'informazioni tra lei e i corrispondenti?
R - Si comunica tramite mail contatti telefonici e occasionalmente anche WhatsApp.
D - Come seleziona le informazioni riportate dai corrispondenti di zona?
R - Uno dei canoni è l’importanza del paese da cui arriva la notizia, un altro ovviamente è il tipo di notizia, una notizia di cronaca nera o un evento molto importante viene immediatamente inserito nella sezione della cronaca locale a prescindere dall’importanza del paese di provenienza della notizia

Intervista a Nunzia Vallini (direttore GdB)

D - Qual è il suo ruolo e la sua funzione all’interno del GdB?
R - Io sono il Direttore del Giornale di Brescia e di tutte le testate collegate: Teletutto e Radio Bresciasette.
Essenzialmente sono la responsabile ultima di tutto ciò che esce dal giornale.
D - Qual è l'importanza della cronaca locale e che riscontro ha?
R - Il Giornale nostro è un giornale locale, ma il GdB vuole essere un giornale unico ovvero che chi legge il GdB legge esclusivamente il GdB. Sulle 50 pagine che compongono il giornale infatti molte sono riservate alla cronaca locale, ma non trascuriamo quelle dedicate alla cronaca nazionale e internazionale, necessarie al fine di essere un giornale unico.
D - Come riesce il giornale a raccogliere notizie da una provincia così vasta?
R - Ci sono due tipi di filoni: le fonti istituzionali attinte dalla sede che sono ad esempio l'amministrazione comunale, l'amministrazione provinciale, i sindacati, la questura, i carabinieri eccetera eccetera. Il secondo grande filone è quello dei corrispondenti cioè una serie di persone che fungono da antenne sul territorio che coprono un'area ben precisa e quando hanno una notizia la inviano alla sede del Giornale di Brescia
D - Qual è il rapporto tra GdB e corrispondenti?
R - Vi è un rapporto quotidiano, abbiamo alcuni corrispondenti più attivi e altri con i quali vengono contatti solo sporadicamente, ma ovviamente dipende dal periodo dell’anno e dalla provenienza delle notizie più importanti.

Intervista a Barbara Fenotti (Corrispondente di zona della Val Trompia)

D - Qual è il suo ruolo e la sua funzione all'interno del Gdb?
R - Io sono la corrispondente di zona della Val Trompia e il mio ruolo è quello di raccogliere notizie da tutti i paesi del mio territorio. Raccolgo qualsiasi notizia possibile andando a cercarla sul campo.
D - Quali sono le differenze tra corrispondente di zona e inviato?
R - L’inviato lavora per il giornale e viene mandato sul territorio per eventi speciali, mentre il corrispondente lavora sempre nella propria zona. La differenza è che il corrispondente è esterno mentre il l’inviato interno
D - Dove lavora il corrispondente?
R - Io lavoro più che altro da casa e per ricercare informazioni vado direttamente sul campo
D - Come si raccolgono le notizie?
R - O telefonicamente oppure andando io stessa sul campo. Il rapporto con i comuni è molto importante, ma è necessario avere un dialogo anche con persone normali che vivono nel paese che sono gli occhi della città.
D - Qual è il rapporto tra corrispondente e GdB?
R - Ogni mattina ci sentiamo per un aggiornamento. È un rapporto più che altro telefonico.

L'attenzione del GdB alle notizie locali - Web

Pubblicare le notizie di cronaca a livello provinciale è fondamentale per un giornale territoriale come il GdB, che ogni giorno dedica almeno otto pagine del quotidiano alla cronaca locale, organizzate nelle sei macro aree in cui è divisa la provincia: Valle Trompia, Valle Camonica, Bassa, Franciacorta, Sebino e Garda.

Ma come si riesce a raccogliere le notizie da un territorio così ampio?
Il giornale in qesto senso dispone di due figure fondamentali: l'inviato e il corrispondente, il primo è un dipendente interno del giornale e si reca sul luogo dove è avvenuto il fatto in questione ; il corrispondente è invece un operatore esterno che lavora da casa e raccoglie le notizie direttamente sul territorio, ce ne sono circa trenta.

Il dialogo tra il corrispondente e la sede del giornale avviene via e-mail o per contatto telefonico, ma viene usato anche Whatsapp, per la sua velocità e comodità di utilizzo.

Altri enti fondamentali per raccogliere le notizie della provincia sono le istituzioni, come le Amministrazioni Provinciali, i Comuni e la Procura; in questo caso viene inviato dal giornale un redattore sul posto.

È proprio la sua storia e l'attaccamento al territorio che permette al Giornale di Brescia di mantenere il primato di quotidiano più diffuso sul territorio provinciale, questo impegno nel garantire un informazione completa a livello locale, nazionale e internazionale è fortemente apprezzata dai lettori e rende il GdB una delle maggiori realtà locali in tutta Italia.

Videointervista a vice Caposervizio Cronaca Locale

Videointervista a Corrispondente di zona

Videointervista a Direttore Editoriale Bresciana

Gruppo di lavoro
Liceo Scientifico N. Copernico
COMPONENTI

Natan Rizzolini
Luca Pisa
Mattia Sorrentino
Davide Tameni

Altri progetti
Istituto Madonna della Neve   29 Jun, 2018
Istituto Madonna della Neve   22 Jun, 2018
Istituto Madonna della Neve   16 Jun, 2018