ALLA RISCOPERTA DEL LIBANO: UN ITINERARIO DELLA MENTE E DEL CUORE
CONDIVIDI

29 Jun, 2018

Articolo 3000 battute per Carta Stampata sull'iniziativa del viaggio in libano

ALLA RISCOPERTA DEL LIBANO: ITINERARIO DELLA MENTE E DEL CUORE (testo destinato al giornale cartaceo)

Viaggio “Alla scoperta del Libano”, è questa la meta finale dell’itinerario culturale, religioso e naturalistico proposto quest’anno da Brevivet con la collaborazione del Giornale di Brescia e con la partecipazione del direttore Nunzia Vallini. Il viaggio, in programma dal 30 ottobre al 5 novembre, si presenta come un itinerario della “mente e del cuore”, come spiega Barbara Chiodi, direttore di Brevivet, tour operator leader nel settore dei viaggi culturali e di carattere religioso, che si snoda attraverso numerosi luoghi di interesse storico, artistico, spirituale e naturalistico. Tra le tappe più significative: il sito archeologico di Baalbeck e le antiche metropoli fenice di Tiro e Sidone; la Valle Santa di Qadisha con la visita alla casa del poeta Khail Gibran, il monastero di Annaya e il santuario di Nourjeh; la Valle dei Cedri, la panoramica Beirut e la splendida Byblos, dichiarata dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità.
La proposta di viaggio in Libano rappresenta il coronamento finale di varie iniziative aperte a tutti, nate dall’intento di approfondire la conoscenza di un Paese unico nel suo genere, non solo per le bellezze artistico-naturalistiche o per la sua grande valenza geopolitica e culturale, ma soprattutto perché esempio prezioso di tolleranza religiosa, come testimonia la convivenza pacifica sul territorio di numerose confessioni religiose. La finalità, quindi, spiega Nunzia Vallini, è fornire a tutti i presenti, un’ utile chiave di lettura del complesso panorama storico attuale, per comprendere meglio le problematiche e le sfide della società odierna.
Per perseguire l’ambizioso progetto di conoscenza del territorio libanese, nella Sala Libretti del Giornale di Brescia è stato organizzato un ciclo di quattro incontri preparatori nell'ambito del ciclo “Il filo delle Idee", dedicato alle peculiarità culturali, ambientali, artistiche, religiose e sociali di un Paese affascinante, da riscoprire e da cui poter trarre insegnamento. Numerosi gli esperti, anche di origine libanese, seduti al tavolo dei relatori, come l’architetto Amal Baghdadi e il medico della Poliambulanza bresciana Nader Nassif, che nel primo incontro del 29 maggio hanno trasmesso l’affetto che li lega al loro Paese natale, presentando le caratteristiche storiche, morfologiche e architettoniche del Libano.
Nel secondo appuntamento del 5 giugno gli ospiti della serata, la dottoressa Sleiman Intissare e l’editorialista Claudio Gandolfo, hanno tracciato il variegato quadro storico, geopolitico ed economico del Libano, terra caratterizzata dal dialogo interreligioso, dalla resilienza e dal volto aperto e accogliente, soprattutto nei confronti degli italiani.
Il 12 giugno Laure Keirouz, professoressa di lingua e traduzione araba presso l’università di Trieste e Renata Salvarani, docente di Storia del Cristianesimo all’università Europea di Roma, hanno approfondito la conoscenza del Paese, attraverso un percorso che ha spaziato dall’arte alla letteratura, dai mosaici delle comunità cristiane alle poesie e agli insegnamenti di Khalil Gibran, di cui l’attrice Giuseppina Turra ha letto alcuni brani.
Infine, nella serata conclusiva del 19 Giugno, è intervenuto Kanso Riad, medico della Poliambulanza che ha presentato un video su Beirut più volte distrutta e risollevata. E’ stato dato spazio anche alla danza al ritmo delle musiche tradizionali e ai sapori con un assaggio dei piatti tipici.
Davvero una proposta corposa che è riuscita a coinvolgere tutti i presenti, avvicinandoli ad un Paese poco conosciuto, ma che ha tanto da offrire e insegnare.

Videointervista completa

ALLA SCOPERTA DEL LIBANO: CONOSCERE PER CONOSCERSI (testo destinato all'edizione web)

Viaggio “Alla scoperta del Libano”, è questa la meta finale dell’itinerario biblico, culturale e naturalistico proposto quest’anno dal tour operator Brevivet e dal Giornale di Brescia con la partecipazione del direttore Nunzia Vallini. Il viaggio, in programma dal 30 Ottobre al 5 Novembre, si presenta come un itinerario della “mente e del cuore”, che si snoda attraverso numerosi luoghi di interesse storico, artistico, spirituale e naturalistico.
La proposta di viaggio in Libano rappresenta il coronamento finale di varie iniziative aperte a tutti, nate dall’intento di approfondire la conoscenza di un Paese unico nel suo genere, non solo per le bellezze artistiche, naturalistiche o per la sua grande valenza culturale, ma soprattutto perché esempio prezioso di tolleranza religiosa, come testimonia la convivenza pacifica sul territorio di numerose confessioni religiose. La finalità, quindi, spiega Nunzia Vallini, è fornire a tutti i presenti, un’ utile chiave di lettura del complesso panorama storico attuale, per comprendere meglio le problematiche e le sfide della società odierna.
Per perseguire l’ambizioso progetto di conoscenza del territorio libanese, nella Sala Libretti del Giornale di Brescia è stato organizzato un ciclo di quattro incontri preparatori dal titolo “Il filo delle Idee", dedicati alle peculiarità culturali, ambientali, artistiche, religiose e sociali di un Paese ricco e affascinante, da riscoprire e da cui trarre insegnamento.
Davvero una full immersion che è riuscita a solleticare tutti i sensi e a creare l’immagine concreta del viaggio che attenderà tutti coloro che vorranno scoprire dal vivo la terra dei cedri con lo scopo di conoscere per conoscersi.

Il Magazine di Radio Bresciasette (box di approfondimento per l'edizione cartacea)

Il “Magazine” è un programma della stazione radio bresciana Radiobresciasette, in onda nella mattina dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 13 ed è condotto dal direttore artistico di “Radiobresciasette” e di “Teletutto” Maddalena Damini, donna piena di curiosità e di passione per il suo lavoro.
Questo programma, da poco tempo, presenta una novità ovvero dalle ore 11 alle ore 12 è in partecipazione con il canale televisivo “Teletutto”, gli ascoltatori quindi possono vedere la puntata in diretta, potendo così osservare l’intervista e viverla dal vivo. Durante quest’ora saranno ospiti persone attraverso i quali verrano approfonditi diversi ambiti culturali, come per esempio l’ambito della musica, dello sport, della politica, della medicina e della quotidianità.
Gli argomenti che vengono trattati in questo programma sono diversi, ma trattano nello specifico di attualità, di eventi in calendario, di interviste e di fatti del giorno e sono in grado di attrarre l’attenzione degli ascoltatori.
Lo scopo di questo programma, come ha affermato la conduttrice durante un’intervista, è di dare agli ascoltatori nuove e curiose notizie riguardo agli argomenti trattati, attirando così l’attenzione degli ascoltatori e incuriosendoli sempre di più.
Il prodotto di “Magazine” è la fusione di diverse ore di lavoro e di preparazione, unito alla curiosità e alla passione sia della conduttrice e sia di un piccolo gruppo di personale, che la aiuta nella preparazione delle diverse puntate, rendendo così ogni puntata unica.

Gruppo di lavoro
Istituto Madonna della Neve
COMPONENTI

Annalisa Pavia
Vittorio Cannistrà
Marta Lazzaroni
Luca Bertelli

Altri progetti
Istituto Madonna della Neve   22 Jun, 2018
Istituto Madonna della Neve   16 Jun, 2018
I.I.S. Einaudi   08 Jun, 2018