Moda: viaggio fra le tendenze dei giorni nostri
CONDIVIDI

03 Feb, 2017

Abbiamo deciso di scrivere questo articolo per dire la nostra su un ambito a portata di tutti e per fare aprire gli occhi su delle cose davvero esagerate

La moda passa, per fortuna

Oggi ho incontrato Marco e aveva i capelli bianchi, allora gli ho chiesto: “Ma sei invecchiato?”. Lucia quando va alle feste sembra diventi ancora più alta, in realtà lei è sempre la stessa, sono i tacchi che mette sempre più vertiginosi a renderla così imponente. Quando vado a scuola vedo i ragazzi che portano lo zaino sotto il sedere. Chiara nell’ultimo periodo si ostina ad indossare magliette ogni volta più corte, facendo uscire centimetri e centimetri di pancia. Tutte queste persone lo fanno perché sono comode e si piacciono o lo fanno per piacere agli altri? Non sanno che si rovina la cute e si perdono i capelli, si storta la schiena, ci si ammala prendendo freddo, si prendono storte e calli a non finire? Forse la gente ne è a conoscenza ma preferisce sentirsi parte del grande gruppo che indossa la “divisa” scelta dalla società.
Purtroppo non si capisce quale sia il limite da non superare, sia perché a volte si è troppo elastici sia altre troppo rigidi. Noi tutti abbiamo il desiderio di essere notati in mezzo ad una folla. Alcuni lo fanno seguendo la moda in modo eccessivo, abusando delle tendenze del momento. Questi si agghindano di anelli e collane a tutto spiano, risvoltini che arrivano a metà polpaccio, occhiali da sole senza averne il bisogno e vestiario con stampe piuttosto vistose. Se vedessi una persona conciata in questo modo per strada, passerebbe inosservata? La risposta a cui la maggior parte della gente risponderebbe sarebbe NO. A mio avviso questa reazione è del tutto normale perché l’occhio umano è sempre stato attirato da tutto ciò che è particolarmente appariscente. Questa tendenza del ricercare ciò che è sgargiante ci ha portati ad un’apertura dei visuale, la quale ci rende più flessibili ai cambiamenti. Una delle cause è sicuramente la globalizzazione, la quale è riuscita o sta riuscendo a far smuovere alcuni paesi, che, come l’Italia, è nota per essere uno degli stati più tradizionalisti. Ma la domanda che all’origine sorge ovvia è: cos’è la moda? ecco, la moda è quell’atteggiamento variabile nel tempo che riguarda l’abbigliamento, il modo di vivere e abitudini. La moda come oggi la conosciamo ha una data e un luogo di nascita: Firenze, una sfilata del 1951. Storicamente si intendeva tutto ciò correlato all’abbigliamento ed era vista come “costume”, raramente come strumento per coprire il nostro corpo e tenerlo al caldo. Successivamente negli anni ha anche assunto un valore politico-sociale, attraverso il quale le persone venivano riconosciute anche tramite il lodo modo di vestire. Ora come ora la situazione non è poi cosi diversa. Abbiamo intervistato quattro persone di età diverse per capire cosa pensassero delle tendenze odierne e siamo arrivati alla conclusione che avere una bella apparenza conta nella vita. É allo stesso modo pero importante essere se stessi e, come hanno condiviso gli altri, fondamentale e meno più rilevante dell’essere un’altra persona solo per essere accettata. Quindi la moda è qualcosa di completamente soggettivo che si differenzia di persona in persona, ma fa sempre piacere essere vestiti in modo adeguato nonostante l’età, il sesso e la vita che si vive o si ha vissuto.
Abbiamo deciso di spiegare quello che ci sta attorno con le nostre parole anche con occhio critico verso le stranezze e per questo abbiamo associato delle foto che ridicolizzano le nostre tendenze.

Cosa ne pensano le persone?

Gruppo di lavoro
Istituto Madonna della Neve
COMPONENTI

Paolo Almerares
Giulia Volpato

Altri progetti
Istituto Madonna della Neve   29 Jun, 2018
Istituto Madonna della Neve   22 Jun, 2018
Istituto Madonna della Neve   16 Jun, 2018