Germani Basket Brescia - La Leonessa torna a ruggire
CONDIVIDI

03 Feb, 2017

Abbiamo intervistato l'amministratore delegato dello sponsor Amica Natura, 2 giocatori del vivaio della Leonessa e steso un articolo sul passato, presente e futuro della Germani

La Leonessa ritorna a ruggire

Correva l’anno 1996, un periodo da dimenticare per i tifosi della palla a spicchi poiché segnò il fallimento del Basket Brescia. Per oltre 13 anni la società scomparve dai riflettori del campionato professionistico. Poi la svolta: 2 luglio 2009, questo vuoto viene colmato dall’intervento di Graziella Bragaglio e Matteo Bonetti che danno vita alla neonata Centrale del Latte Basket Brescia Leonessa, acquisendo i diritti della Juvi Cremona. Da questo momento inizia la scalata verso il successo, che porta a una graduale risalita verso la massima divisione. Nella stagione 2009-2010 la squadra si iscrive alla Serie A Dilettanti FIP, passando poi in Legadue negli anni successivi. Dopo alti e bassi, nella stagione 2015-2016, e grazie agli importanti investimenti da parte della società, il Basket Brescia Leonessa riesce ad accedere per la seconda volta alla finale dei Playoff. Il 24 giugno 2016 la squadra, animata dall’entusiasmo dell’onda blu, raggiunge la tanto agognata vittoria contro la Fortitudo Bologna in gara 5. E quindi, dopo oltre 28 anni, la squadra bresciana ritornò in Serie A.
Nuova serie, nuovo sponsor, nuovi giocatori: inizia così la stagione 2016-2017 della Germani Basket Brescia Leonessa. Dopo una difficile partenza caratterizzata da un parziale di 5 sconfitte e una vittoria, la squadra si riprende ed è, dopo 17 Giornate, in lotta per la zona Playoff oltre ad aver conquistato uno storico accesso alle Final Eight di Coppa Italia.
L’obiettivo prefissato a inizio stagione era la salvezza e, nonostante la classifica, questa rimane il traguardo da raggiungere, come ha evidenziato Coach Diana nell’intervista del 17 gennaio. L’ottima posizione in classifica e gli ultimi buoni risultati ottenuti nella massima serie hanno stimolato la società a investire sia sul mercato invernale con la cessione di Davide Bruttini alla Virtus Bologna e con l’imminente arrivo del lungo Abdel Fall dall’Auxilium Torino. C'è inoltre all'orizzonte la progettazione del nuovo palazzetto “Palaleonessa”: questo sarà altro frutto della ristrutturazione per iniziativa del Comune del vecchio EIB con moderne e tecnologiche attrezzature, con una forma a “cesto ribaltato” e una capienza di circa 5100 posti a sedere e si svilupperà attorno ad una superficie di 1600 mq di parquet. Sarà curata l’illuminazione interna ed esterna e sarà rimodernato l’impianto acustico.
Pensare in grande per il futuro sicuramente stimola molto staff tecnico, squadra e tifosi, ma esalta anche un settore giovanile promettente ed importante a livello nazionale.
Si tratta notevole impegno sportivo che richiede ai giovani grande sacrificio e dedizione durante tutta la stagione: per questo motivo il Basket Brescia ha deciso di donare quattro borse di studio ed un campus in America ai ragazzi più meritevoli durante l’anno scolastico 2016/2017. La società ha ritenuto infatti doveroso premiare i ragazzi che sono riusciti a conciliare al meglio l’impegno sportivo con quello scolastico, ottenendo buoni risultati in entrambi i campi.

Intervista a 2 giovani promettenti della Germani Basket Brescia

SCHEDA PER L'EDIZIONE CARTACEA - Incontriamo oggi Alessio Bolis (classe 1997) e Alessandro Miglio (classe 1999), due giovani ragazzi che si allenano e giocano nella prima squadra.

Alessio, parlaci della tua carriera, da dove è partita e la tua avventura.
«Io sono partito da Adro, un paesino vicino al lago d’Iseo nel quale mi sono sempre trovato molto bene e, grazie all’aiuto di grandissimi allenatori, sono riuscito pian piano ad entrare nella Serie A».
Qual è stato l’evento più importante della tua carriera?
«Sicuramente l’ingresso in Serie A è stata una delle più grandi emozioni che abbia mai provato, è una cosa su cui ho lavorato molto e arrivare fino a lì è stato davvero incredibile».
Secondo te, in che modo la società valorizza i giovani?
«Diciamo che la società Basket Brescia quest’anno sta attuando nuovi progetti in collaborazione con i nuovi sponsor, come ad esempio quello delle borse di studio, che permette di premiare i giovani che si impegnano sia nello sport sia a scuola».
Tu Alessandro sei alla Leonessa da quando eri bambino, come pensi sia cambiato l’ambiente in tutti questi anni?
«Sono alla Leonessa da quando ho circa 12 anni e posso dire che la società sta crescendo in modo notevole: questo lo si può notare dal numero crescente di tifosi presenti alle partite».
Cosa si prova a rappresentare la tua città nel campionato regionale?
«È una grandissima soddisfazione perché riesco a mettermi in luce e, poter rappresentare la nostra città in un campionato così arduo per noi giovani, è un’esperienza che non tutti possono dire di aver fatto».

Intervista all'amministratore delegato di Alcass Amica Natura

SCHEDA PER L'EDIZIONE CARTACEA - Fiducia, impegno e passione: su questo si basa la collaborazione tra la Germani Basket Brescia e il brand del Dott. Renato Bonaglia, Amica Natura.

Qual è il motivo che vi ha spinto a credere in questa società e in questo progetto?
«Il motivo principale di questo investimento è stato quello di utilizzare il veicolo della società Basket Brescia Leonessa come motore per far conoscere di più il nostro marchio Amica Natura nell'ambiente della provincia bresciana».
Che vantaggi ha un'azienda nello sponsorizzare una squadra sportiva come la Leonessa?
«I vantaggi sono molteplici, ma il più importante è quello di creare una community di fan che permette al marchio di essere sempre più conosciuto e cliccato sul web e sui social, creando cosi un engagement di persone atte a diffondere, capire e valorizzare i nostri valori».
Come ha visto evolvere la società e l'ambiente Brescia Basket in questi ultimi anni?
«L'ambiente è cresciuto in termini dimensionali: ricordo i primi anni quando al San Filippo si arrivava a 1500/2000 spettatori mentre ora si fatica a trovare un posto dei 5000 del PalaGeorge. Grazie anche alla promozione in Serie A1 è stato possibile l'incremento dei valori della società e della nostra azienda».
Viste le prestazione dell'ultimo periodo, siete motivati a proseguire questa collaborazione?
«Ritengo che la società Basket Brescia Leonessa abbia dei valori gestionali molto simili a quelli della nostra azienda, per questo spero di poter continuare questa proficua collaborazione».

Intervista all'amministratore delegato di Alcass Amica Natura

Germani Basket Brescia Leonessa: una bella realtà sportiva della nostra città basata sul contributo di alcuni imprenditori bresciani come il Dott. Renato Bonaglia, Ammistratore Delegato di Alcass Amica Natura.

La Leonessa ritorna a ruggire - WEB

TESTO PER IL WEB - Dopo il fallimento del 1996 e tredici anni di buio, il 2 luglio del 2009 il Basket Brescia rinasce grazie all’intervento di Graziella Bragaglio e Matteo Bonetti. Partendo dalla Serie A Dilettanti FIP, dopo oltre 28 anni, nel giugno 2016 la squadra bresciana ritorna nella massima divisione.
Nuova serie, nuovo sponsor, nuovi giocatori: inizia così l’attuale stagione della Germani Basket Brescia Leonessa.
Dopo un avvio di campionato che ha visto la squadra in difficoltà, è arrivato il riscatto: la qualificazione per le Final Eight di Coppa Italia e la discreta posizione in classifica. Nonostante questo piazzamento, Coach Diana rimane con i piedi per terra ribadendo l’obbiettivo salvezza.
I miglioramenti perseguiti in queste ultime partite hanno spinto la società a investire sia sul mercato invernale, cedendo Davide Bruttini per tentare l’assalto al lungo Abdel Fall, sia per il nuovo impianto sportivo: il “Palaleonessa”.
La nuova “casa” partirà dalla ristrutturazione del vecchio e inutilizzato Pala EIB: verranno aggiunte moderne e tecnologiche attrezzature e migliorati l’illuminazione e l’impianto acustico. Il progetto prevede una capienza di circa 5100 posti a sedere e si svilupperà intorno ad una superficie di 1600 mq di parquet.
Lo staff tecnico si è infine interessato a premiare l’importante settore giovanile, mettendo a disposizione 4 borse di studio per i ragazzi più meritevoli.

Giocatori del vivaio della Germani Basket Brescia

A.D. dello sponsor Alcass Amica Natura

Gruppo di lavoro
Liceo Scientifico N. Copernico
COMPONENTI

Barbieri Matteo
Lumini Marco
Udeschini Elia
Ambrosio Lorenzo
Costa Lorenzo
Magri Mattia
Alberti Luigi

Altri progetti
Istituto Madonna della Neve   29 Jun, 2018
Istituto Madonna della Neve   22 Jun, 2018
Istituto Madonna della Neve   16 Jun, 2018