Magazine, dal personaggio alla persona: storie di vita reale
CONDIVIDI

24 Jan, 2018

Il nostro elaborato tratta di Magazine, trasmissione radiofonica e televisiva condotta da Maddalena Damini, che racconta le storie dei personaggi del territorio bresciano.

Magazine, dal personaggio alla persona: storie di vita reale

(Articolo per l'edizione cartacea)
La radio, ormai, fa parte delle nostre vite. A chi non è mai capitato di trovare compagnia nella musica o nella voce di uno speaker durante un viaggio in macchina, facendo sport o rilassandosi? Nonostante in passato questo media abbia avuto un ruolo fondamentale come strumento per la diffusione di informazioni, oggi, per via dello sviluppo della televisione, dei computer e dei social network, il suo ascolto è cambiato. Tuttavia, la radio continua ad essere musica, informazione e intrattenimento. Ma non è solo questo. È dare voce agli altri e al proprio mondo. Nessuno vede lo studio radiofonico, le persone oltre il microfono: tutto ciò che possiamo fare è ascoltare. Poiché le parole non sono fissate né con scritte né con immagini, la radio ci invita a prestare attenzione e a riflettere.
Tutti noi possiamo ascoltare la radio in ogni momento della giornata con diversi sistemi di comunicazione: dal vecchio apparecchio a transistor passando a computer e cellulari, fino alla stessa televisione. È proprio da questa unione fra radio e tivù che nasce Magazine, programma trasmesso in diretta contemporaneamente da Radio Bresciasette e da Teletutto, media del gruppo del Giornale di Brescia. Grazie a telecamere poste nello studio radiofnico, è possibile osservare l’intervistato e il conduttore. Così, ascolto e visione si uniscono e si compensano. “Il nostro gruppo editoriale - spiega Maddalena Damini, conduttrice e direttore artistico – pratica la multimedialità. Sono convinta che gli elementi più si compenetrano, più comunicano, più efficaci sono”.
Magazine nasce dalle trasmissioni mattutine e serali di facile ascolto. Come afferma la conduttrice. “Il programma si propone come una sorta di sala di decompressione, fatta di musica e di informazioni più leggere, da terza pagina. Raccontiamo ai bresciani quello che sta accadendo nel nostro territorio. Nel corso degli anni la trasmissione si è modificata – poiché l’attitudine della radio è proprio quella di non essere mai immobile, ma di risentire molto dei feedback e degli input che arrivano dall’esterno – e ciò che adesso caratterizza Magazine è l’intervista agli ospiti.”
Questi sono scelti tra le eccellenze bresciane e nazionali che si occupano di diversi ambiti, dalla cultura e dallo sport alla politica, dall’intrattenimento e dalla musica all’imprenditoria. Vengono chiamati a raccontare il loro lavoro, ma soprattutto le loro storie, e così passiamo da personaggi famosi e quasi irraggiungibili a persone reali e vicine. Il conduttore deve essere abile nel mettere gli intervistati a propri agio. Gli imprevisti in diretta sono, però, innumerevoli: “Dal tacco che si spezza, al caffè che si rovescia, alla collana di perle che si rompe, fino all’ospite che non si presenta - racconta sempre Maddalena -. in radio come nella vita devi saperti lasciare andare ed assecondare gli imprevisti.”
La radio, dunque, non è soltanto musica. È raccontare e raccontarsi. È far parlare la persona e non il personaggio. È sfruttare gli imprevisti e le diversità. È una voce che, seppur incorporea, colpisce le nostre vite. “[…] è che con la radio non si smette di pensare.” (E. Finardi, La radio)

Dare voce agli altri

(Articolo web)
Dare voce agli altri è l’obiettivo di Maddalena Damini, conduttrice della rubrica Magazine e direttore artistico di Radio Bresciasette. Magazine è un programma contemporaneamente radiofonico e televisivo, nel quale vengono intervistati diversi rappresentanti dell’eccellenza bresciana e nazionale. Questo continuo alternarsi di personalità dona dinamismo al programma e permette a Maddalena Damini di toccare sempre temi diversi: cultura e spettacolo o politica, ma anche sport o economia. Trattandosi di una trasmissione in diretta, gli imprevisti possono essere molteplici. Per far fronte a ciò c’è bisogno di una grande capacità di improvvisazione, grazie alla quale si può trasformare un piccolo incidente in una parte integrante del programma. Improvvisare non è una tecnica che si può imparare studiando ma solo facendo esperienza; per questa ragione per lavorare in radio c’è bisogno di una mente pronta e una certa attitudine propositiva. È interessante osservare come il lavoro dello speaker radio si sia evoluto nel corso del tempo. Se in passato le competenze richieste erano una dizione perfetta o quasi e una vasta cultura musicale, ora si preferisce una voce meno impostata ma più riconoscibile, che caratterizzi il programma rendendolo un prodotto unico nel suo genere e portando il mondo della radio ad unirsi con quello della televisione. In questo modo si viene a creare un insieme equilibrato formato da persone e realtà diverse, caratteristica principale, tra l’altro, di Magazine.

L'esperienza di Alternanza al GDB

Spot Liceo Arnaldo

Intervista a Maddalena Damini (prima parte)

Intervista a Maddalena Damini (seconda parte)

Gruppo di lavoro
Liceo Classico Arnaldo
COMPONENTI

Arici Bianca
Baronio Delia
Fola Elisa
Sorice Sofia

Altri progetti
Istituto Madonna della Neve   29 Jun, 2018
Istituto Madonna della Neve   22 Jun, 2018
Istituto Madonna della Neve   16 Jun, 2018