Ritiro a Latina per il Brescia Calcio
CONDIVIDI

25 Jan, 2018

Un ritiro lontano da Brescia per ritrovare motivazioni e gioco

Il 4-3-3 di Marino,il ritiro a Latina

Gioie e dolori, il 4-3-3 sperimentato da Marino potrebbe portare la squadra alla prossima vittoria nella partita di domenica 21 gennaio, nella quale i giocatori del Brescia si scontreranno con i giocatori dell'Avellino.
Il primo proposito del nuovo anno, dice Cellino, è innanzitutto cambiare la mentalità della squadra e inserire nel gioco il 4-3-3, in quanto qualcosa non è andato bene nell'anno precedente è ora di sperimentare anche nuove tattiche di gioco, ma senza fare confusione.
La sconfitta contro l'Ascoli brucia ancora sia alla squadra che al presidente Cellino, bruciano anche i fischi e la contestazione, ora più' che mai c'è il desiderio di trasformare questo disapprovo in applausi e orgoglio dei tifosi nei confronti della loro squadra.
Questo ritiro in Latina di 8 giorni e 7 notti, ci dice Marino, servirà per sistemare molte cose, iniziando dalle problematiche legate a una questione di mentalità. Troppe alternanze di prestazioni e sbalzi negli approcci sono le lacune più grandi.
La difficolta più grande da affrontare è stato sicuramente riuscire a trovare l'assetto giusto, in quanto la vecchia società aveva pescato giocatori di categoria inferiore. Prima dell'arrivo di Cellino c'erano ruoli scoperti per riuscire a sviluppare la sua idea di calcio.
Questo ritiro in Latina finirà senza facce nuove, nessun nuovo acquisto per la squadra.
L’idea di passare al 4-3-3 è sempre più’ forte, ma serve un ultimo summit tra Cellino e Marino prima di prendere decisioni definitive.
Da questo incontro nascerà anche la strategia definitiva per Embalo, considerato pedina fondamentale del 4-3-3, ma servirebbero ancora un paio di terzini, da mettere alle spalle di Cancellotti e Longhi, e di un altro esterno d’attacco.
Emergono problematiche anche nel caso in cui si proseguisse sul 3-5-2: servirebbe un centravanti.
Durante il ritiro a Latina, la squadra si allena due volte al giorno, ma c’è bisogno anche di rilassarsi, per prepararsi al meglio per gli allenamenti successivi dell’esigente Pasquale Marino.
Queste le problematiche emerse. Per capirne di più abbiamo intervistato Erica Bariselli, inviata del Giornale di Brescia a Latina per seguire la quadra.

Come si stanno preparando i giocatori dal punto di vista atletico?
I giocatori si stanno preparando intensamente,visto gli scarsi risultati ottenuti nella prima parte di stagione.Questa settimana è stata intenzionale da parte dell’allenatore e di Cellino perché si è dovuto lavorare soprattutto sul punto di vista tattico.

Come pensa la squadra di affrontare la prossima partita?
L’allenatore pensa di vincere nella prossima partita contro l’Avellino, puntando su una maggior compattezza della squadra,grazie al ritiro dove si sono potuti attuare nuovi concetti tattici e anche grazie alla possibilità di ottenere nuovi giocatori di qualità per rinforzare la rosa abbastanza limitata che il brescia possiede.

Quali sono i motivi della posizione in classifica?
I motivi della posizione in classifica sono stati soprattutto i mesi difficili che ha avuto la società.Con l’arrivo di Cellino sono stati attuati dei cambiamenti a partire dal cambio con il precedente allenatore Boscaglia,con il quale il presidente non è riuscito ad avere un buon rapporto per il bene della squadra nonostante i risultati accettabili.
Altro motivo è stato il periodo di adattamento che la squadra ha dovuto affrontare con il nuovo arrivo dell’allenatore Marino,facendo uscire tutte le lacune che i giocatori hanno dal punto di vista della qualità.

Il mister come pensa di conquistare la vittoria nel prossimo match? Utilizzerà il 3-5-2 schierato fino ad ora o cambierà modulo?
Dipenderà tutto da che cosa il mercato può offrire alla società,Marino è orientato nell’utilizzare il modulo 4-3-3, ma dal punto di vista logistico e soprattutto dalle nuove contrattazioni del calcio mercato, si sceglierà se continuare con il 3-5-2 o provare il nuovo modulo desiderato dall’allenatore.

#alternanzagdb

Gruppo di lavoro
I.S.S. Tartaglia-Olivieri
COMPONENTI

Nicole Amighetti
Andrea Cabrioli
Beatrice Farina
Leonardo Ghio
Samuel Stabile

Altri progetti
Istituto Madonna della Neve   29 Jun, 2018
Istituto Madonna della Neve   22 Jun, 2018
Istituto Madonna della Neve   16 Jun, 2018